SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Usa: gli F35 tornano a volare

1' di lettura
3773

Cacciabombardiere F35

il Pentagono ha annunciato la ripresa dei voli degli F-35, i caccia di ultima generazione rimasti fermi una settimana "come misura precauzionale" dopo che era stata rinvenuta una frattura alla lama di una turbina nel motore di uno dei velivoli.

I test hanno mostrato che si è trattato di un problema non strutturale, la frattura è frutto di "condizioni operative straordinarie", ha spiegato Pratt&Whitney, la compagnia che produce il motore degli F-35 per Lockheed Martin.

L'episodio della fessura nella turbina è il secondo "incidente" nel giro di pochi mesi: già in gennaio il Pentagono aveva imposto altro stop per la scoperta di "un fissaggio improprio della bocchetta per il carburante". Gli ultimi di una lunga serie di problemi tecnici che hanno caratterizzato fin dall'inizio lo sviluppo del programma più costoso di sempre - oltre 396 miliardi di dollari - per un caccia da guerra.

In Italia l'F35 era divenuto argomento da campagna elettorale: da più parti era infatti arrivata la richiesta di sospendere l'acquisto da parte del nostro Paese dei 90 caccia previsti, e spendere le risorse risparmiate a fini sociali.



Cacciabombardiere F35

Questo è un articolo pubblicato il 01-03-2013 alle 18:40 sul giornale del 02 marzo 2013 - 3773 letture