SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Camorra: si impicca in carcere boss desgli scissionisti

1' di lettura
2921

Carcere

Domenico Antonio Pagano, 46 anni, considerato uno dei capi degli scissionisti di Secondigliano e detenuto in regime di 41-bis nel carcere lombardo di Opera, si è tolto la vita impiccandosi in cella.

Pagano, in carcere dal febbraio del 2011 per scontare vent'anni di reclusione per reati di camorra, è stato trovato in fin di vita nella sua cella lo scorso 15 marzo. Trasferito in un ospedale esterno in gravissime condizioni, è deceduto diversi giorni dopo. Sulla sua morte è stata aperta un'inchiesta. Quello di Pagano è il sesto suicidio in cella dall'inizio del mese.



Carcere

Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2013 alle 22:15 sul giornale del 25 marzo 2013 - 2921 letture