Facebook scende in politica: Zuckerberg lancia il suo movimento, FWD.us

1' di lettura 11/04/2013 - Si chiama FWD.us il nuovo movimento politico creato dal numero uno di Facebook Mark Zuckerberg, lanciato ufficialmente con un editoriale comparso sul Washington Post.

L'organizzazione (si legge "Forward Us", "Avanti Stati Uniti") ha come scopo primario quello di promuovere una riforma dell'immigrazione, che favorisca la concessione dei visti e l'ingresso nel paese di persone qualificate, per stimolare l'innovazione e l'economia.

"Lavoreremo con i membri del Congresso di ambedue i partiti, con l'amministrazione e con gli stati e le autorità locali. Useremo strumenti online e offline per promuovere l'appoggio a cambiamenti politici", ha spiegato il fondatore del social network in blu. Nell'editoriale Zuckerberg ha spiegato che il gruppo si pone l'obiettivo di "promuovere politiche che mantengano gli Stati Uniti e i loro cittadini competitivi in un'economia globale, comprese le riforme dell'immigrazione e dell'istruzione".

Il numero uno di Facebook avrà al suo fianco il suo ex compagno di stanza a Harvard, Joe Green, fondatore e presidente di FWD.us. Al progetto politico hanno aderito numerosi manager della Silicon Valley, tra cui Marissa Mayer, ad di Yahoo, Eric Schmidt, Executive Chairman di Google, Reid Hoffman, ceo di Linkedln, Ruchi Sanghvi di Dropbox.






Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2013 alle 19:48 sul giornale del 12 aprile 2013 - 3403 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, Stati Uniti, facebook, mark zuckerberg, marco vitaloni, FWD.us

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/LGL





logoEV