Tennis: con Errani e Vinci l'Italia di Barazzutti conquista la quinta finale di Fed Cup

tennis- errani e vinci 3' di lettura 22/04/2013 - L' Italia si impone sulla la nazionale ceca per 3-1, grazie al successo in singolare di Errani e al doppio trionfo di Vinci, conquistando così la quinta finale della storia del tennis azzurro. Nella finale il team azzurro affronterà in casa la nazionale russa, autrice di una incredibile rimonta contro la Slovacchia.

Nel singolare d'apertura di queste semifinali di Fed Cup, Sara Errani batte per 6-4 6-2 in un'ora e venti minuti la mancina Lucie Safarova, numero 25 del ranking contro la quale aveva perso l'unico precedente a Barcellona nel 2009. Nel primo set la romagnola (numero 7 del seeding mondiale) conquista il break decisivo al sesto game (4-2), dopo che fino al 2-2 le due giocatrici si erano scambiate break e contro break. Nel secondo set l'azzurra eleva il suo gioco e prende decisamente il largo portandosi subito sul 3-0 e chiudendo agevolmente per 6-2.

Il secondo punto ella giornata arriva grazie alla grande vittoria di Roberta Vinci su Petra Kvitova, numero 8 della classifica mondiale. Roberta bissa così la vittoria nella finale del Wta di Katowice di domenica scorsa, battendo per la seconda volta in una settimana la ceca: 6-4 6-1 in un'ora e 33 minuti e una partita che è sempre stata saldamente in mano della tarantina.

Il match decisivo, quello tra Errani e Kvitova, comincia dopo cinque ore per la pioggia. Il campo più lento agevola l'italiana che sale sul 5-0 in pochi minuti. La campionessa di Wimbledon 2011 recupera uno dei due break di svantaggio, ma si deve arrendere all'ottavo gioco (6-2). Il secondo set parte in maniera più equilibrata, ma sul 2-1 per la Errani, improvvisamente la partita gira a favore della Kvitova, che grazie a una striscia di 11 giochi consecutivi vince il set 6-2 e chiude 6-0 il terzo al quarto match point a disposizione.


La nazionale ceca si porta così sul 2 a 1, e vista la tarda ora, il secondo singolare in programma – quello tra Vici e Safarova – viene rimandato a lunedì. Il match è molto combattuto e nel primo set Roberta, affettando il famoso rovescio a una mano, si impone per 6-3, grazie all'unico break del parziale nel corso del sesto game. Nel secondo set, si registrano sei break, divisi equamente tra le due giocatrici che arrivano al tie-break dove Lucie Safarova con cattiveria riapre il match imponendosi per 7 punti a 2. Si arriva dunque, al terzo e decisivo parziale, dove emerge tutta la classe e la grinta della giocatrice tarantina, palermitana d'adozione, che grazie a due break, nel secondo e nell'ottavo game, vince il match con un punteggio di 6-3.

A Palermo l'Italia giocava la sua quinta semifinale consecutiva, la settima delle ultime otto edizioni della Fed Cup in cui ha trionfato nel 2006, 2009 e 2010 e raggiunto la finale del 2007. Ora l'attende la Russia di Kirilenko, Makarova, Pavlyuchenkova e Vesnina autrici di una storica rimonta dallo 2 a 0 contro la Slovacchia capitanata dall'ex numero 1 mondiale Martina Hingis. Appuntamento fissato per il 2 e 3 novembre e nuovamente sul suolo italiano.







Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2013 alle 15:07 sul giornale del 23 aprile 2013 - 2092 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, tennis, errani, vinci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/L6P