SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Sigarette elettroniche: trovati metalli pesanti nei liquidi

1' di lettura
2915

sigaretta elettronica

Piombo, cadmio, cromo e arsenico: sono alcuni dei metalli pesanti trovati nel liquido delle sigarette elettroniche.

La denuncia arriva dal settimanale dei consumatori "Il Salvagente", che ha fatto analizzare dall'Università Federico II di Napoli il liquido contenuto in sei diversi campioni di e-cig. A seguito delle analisi, il procuratore di Torino Raffaele Guariniello ha aperto un nuovo fascicolo di indagine nell'ambito dell'inchiesta sulle sigarette elettroniche.

"I valori – ha spiegato il pm al settimanale – sembrerebbero molto elevati, in special modo in un campione, nel quale la concentrazione di arsenico sarebbe più elevata di quella ammessa per l’acqua potabile". A preoccupare è sopratutto l'assenza di una normativa di riferimento e dei relativi controlli. Senza una regolamentazione di settore, che stabilisca le sostanze ammesse e i relativi limiti, nelle ricariche può finire di tutto. Una situazione definita "fuori controllo" dal settimanale.

I produttori contattati dal Salvagente, hanno dichiarato di “monitorare la presenza dei metalli pesanti" e chiedono “urgentemente una regolamentazione” che disciplini direttamente la produzione dei liquidi per le sigarette elettroniche. Il Codacons ha chiesto di avviare subito dei controlli a tappeto e l'eventuale sequestro dei prodotti pericolosi per la salute.



sigaretta elettronica

Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2013 alle 18:33 sul giornale del 14 giugno 2013 - 2915 letture