SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Caso Kazakistan: Ablyazov arrestato in Francia

1' di lettura
2321

Mukhtar Ablyazov

Mukhtar Ablyazov è stato arrestato nella Francia meridionale, nei pressi di Cannes, da agenti delle forze speciali francesi.

Lo ha riferito al Financial Times l'avvocato dell'oligarca e dissidente kazako. L'uomo aveva con sè un passaporto della Repubblica Centrafricana, proprio come la moglie Alma Shalabayeva arrestata a Roma assieme alla figlia di sei anni e deportata in Kazakistan alla fine di maggio, con una dubbia operazione di polizia che aveva suscitato aspre polemiche in Italia.

Ablyazov, ex banchiere ed ex ministro dell'Energia, oppositore del presidente Nazarbayev, è ricercato dal suo paese per frode fiscale e appropriazione indebita. Accolto come rifugiato politico in Gran Bretagna nel 2011, l'oligarca kazako aveva poi fatto perdere le proprie tracce, dopo essere era stato posto sotto accusa nella stessa Inghilterra per una presunta frode bancaria, finendo poi condannato a 22 mesi di carcere per oltraggio alla giustizia.

Le sue ultime tracce risalivano a fine maggio, quando aveva festeggiato il compleanno in un locale di Roma. Gli stessi giorni in cui il Viminale ha proceduto con l'espulsione della moglie e della figlia dalla loro abitazione a Casal Palocco.

In un primo momento era nato un piccolo giallo attorno all'arresto di Ablyazov: la gendarmeria locale e la Procura di Grasse avevano smentito l'operazione, affermando di non sapere nulla. La conferma ufficiale è poi arrivata dalla gendarmeria di Marsiglia, che ha precisato che l'arresto è avvenuto a Mouans-Sartoux, nei pressi di Grasse, dietro richiesta di estradizione dell'Ucraina.



Mukhtar Ablyazov

Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2013 alle 20:49 sul giornale del 01 agosto 2013 - 2321 letture