SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Siracusa: uccide la moglie e poi si spara

1' di lettura
2396

ambulanza

Un uomo di 58 anni, Antonio Mensa, ha ucciso con un colpo di fucile la moglie, Antonella Russo, 48 anni, davanti al figlio di 4 anni, e si è suicidato subito dopo sparandosi alla gola.

E' accaduto lunedì sera ad Avola, in provincia di Siracusa. I due, lui gommista, lei faceva le pulizie in una clinica privata, si stavano separando: la donna si era trasferita già da qualche tempo in casa della madre. La coppia aveva tre figli di 22, 18 e 4 anni.

La tragedia è avvenuta proprio davanti a quella casa, dove i due si erano dati appuntamento. Antonio Mensa sarebbe dovuto uscire per una passeggiata con il figlio minore di 4 anni. Ma si è presentato con in mano un fucile semiautomatico calibro 12. Non appena ha visto il marito imbracciare l'arma, Antonella Russo ha allontanato il piccolo, che si è andato a rifiugiare dietro dei cespugli. Da dove ha visto il padre premere il grilletto.

Le sue grida hanno attirato sull'uscio di casa la sorella della vittima, 44 anni, che ha provato a disarmare il cognato. L'uomo a questo punto ha rivolto l'arma su di sé e si è sparato, uccidendosi all'istante. La settimana scorsa la vittima si era presentata dai carabinieri per denunciare per stalking il marito. Sono ora in corso le indagini della polizia.



ambulanza

Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2013 alle 16:57 sul giornale del 14 agosto 2013 - 2396 letture