SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Crisi di governo: le missioni militari italiane all'estero sono ora illegali

1' di lettura
3090

militari italiani in Afghanistan
Le missioni militari internazionali dell'Italia sono da martedì primo ottobre prive di qualsiasi autorizzazione legale e politica.

E' uno degli effetti collaterali della crisi di governo in atto. Il 30 settembre è infatto scaduto l'ultimo decreto-proroga che legittimava la partecipazione delle forze armate italiane alla missione Isaf. L'autorizzazione della partecipazione delle truppe italiane alle missioni internazionali, e la relativa copertura finanziaria, viene infatti concessa attraverso decreti periodici, successivamente convertiti in legge dal Parlamento, che prorogano, da 3 a 12 mesi, le precedenti autorizzazioni.

Ora quindi le nostre truppe operano in Afghanistan e nelle altre missioni militari senza copertura finanziaria e legale. Le azioni di guerra dei nostri militari, come ad esempio il rispondere al fuoco dei ribelli talebani, sono ora formalmente atti illegali.



militari italiani in Afghanistan

Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2013 alle 19:11 sul giornale del 02 ottobre 2013 - 3090 letture