SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Per i trapiantati di fegato finalmente medicinali disponibili - Impegno dell'AIFA

2' di lettura
2175

Boceprevir e Telaprevir finalmente disponibili anche per i pazienti trapiantati di fegato. AIFA ha inserito le due nuovi molecole contro l’epatite C nell’elenco dei farmaci a totale carico del SSN per i pazienti con HCV genotipo 1 con recidiva dopo trapianto di fegato.

Con grande soddisfazione medici e pazienti accolgono la pubblicazione della Determina AIFA n. 804/2013 con la quale si conferma l’“inserimento dei medicinali inibitori della proteasi telaprevir e boceprevir nell’elenco dei medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 23 dicembre 1996, n. 648, per il trattamento antivirale, in associazione con peginterferone alfa e ribavirina, dell’infezione da HCV genotipo 1 recidivante dopo trapianto di fegato, in pazienti adulti affetti da epatite C cronica (CHC) compensata (compresa la cirrosi), naive al trattamento o che non hanno risposto a precedente terapia”.

La richiesta è stata inviata ad AIFA dall’Associazione EpaC nel gennaio 2013 e valutata positivamente dalla Commissione Tecnico Scientifica dello stesso Ente Regolatorio dopo l’attività di consulenza scientifica svolta dall’Associazione Italiana per lo Studio del Fegato (AISF).

Si celebra quindi un altro passo importante per ridurre la mortalità da epatite in Italia, considerata tra i Paesi europei a più alta prevalenza di epatite C.

Questo risultato, fortemente voluto da EpaC, dimostra come medici e pazienti possano interagire e contribuire, nei rispettivi ruoli, a raggiungere obiettivi importanti per la salute dei cittadini, che in questo specifico caso sono rappresentati dall’offrire una nuova possibilità di cura per i trapiantati di fegato con recidiva da HCV che
attualmente non hanno alternative terapeutiche.

Degno di nota è l’impegno di AIFA, che ha adottato una decisione coraggiosa e innovativa, che solo pochi Paesi al mondo hanno sinora intrapreso.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2013 alle 12:18 sul giornale del 02 ottobre 2013 - 2175 letture