SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Egitto: rinviato il processo a Morsi

1' di lettura
1067

Mohamed Morsi
Il processo al presidente egiziano deposto Morsi, iniziato lunedì mattina con un paio di ore di ritardo è stato sospeso poco dopo per un'ora, dopo che gli altri 14 imputati hanno iniziato ad urlare slogan contro i militari.

Sempre nella mattinata di lunedì ci sono state proteste contro i militari: una di fronte alla sede della Corte Costituzionale, al Cairo, che ha visto impegnati centinaia di sostenitori del presidente deposto Morsi, mentre un'altra, di poche decine di persone, si è svolta vicino all'Accademia di Polizia.

Sono stati presi d'assalto anche i mezzi delle troupe televisive che trasmettevano dall'esterno dell'aula bunker dove stava avvenendo il processo.

Alla ripresa dell'udienza Mohamed Morsi si è definito il “presidente legittimo” e non ha voluto riconoscere il processo. Il Giudice ha deciso di rinviare il processo all'8 gennaio.

L'ex presidente egiziano Morsi e gli altri 14 imputati, dirigenti dei Fratelli Musulmani, che in caso di condanna rischiano la pena di morte, sono accusati di incitamento all'omicidio relativamente alla protesta contro lo stesso Morsi del 5 dicembre 2012 dove persero la vita 10 persone.



Mohamed Morsi

Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2013 alle 17:20 sul giornale del 05 novembre 2013 - 1067 letture