SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

MafiaLeaks: nasce il sito per le soffiate antimafia

1' di lettura
1638

Mafia
"Se sai qualcosa, dì qualcosa": è lo sglogan scelto per il lancio di MafiaLeaks, il primo sito italiano specializzato nel raccogliere in forma anonima informazioni sulle attività della criminalità organizzata.

L'obiettivo del sito, online da martedì 5 novembre, è quello di fare da tramite tra giornalisti, forze dell'ordine e associazioni che lottano contro le mafie. L'idea è semplice ma potenzialmente devastante: utilizzare il leaking anonimo e sicuro via internet, sul modello del famoso Wikileaks, come strumento per contrastare le organizzazioni mafiose. Mafialeaks è stato realizzato da un gruppo di anonimi volontari sulla base della piattaforma open source italiana GlobaLeaks e il browser Tor.

Il sito permette di fare segnalazioni anonime a delle "persone fidate", ovvero reporter e testate giornalistiche, associazioni antiracket e forze di polizia che si sono prestate a fare da "riceventi". Al momento ha aderito solo TeleJato, l'emittente di Partinico, in Sicilia, del combattivo Pino Maniaci. Ma gli organizzatori attendono risposte da numerosi soggetti nazionali e locali, compresa la Divisione investigativa antimafia.

Le informazioni sono state organizzate in tre grandi categorie: "whistleblowers" (gli affiliati ai clan che fanno le soffiate), "vittime" delle cosche e "so qualcosa" (semplici persone che sono a conoscenza di qualcosa). Le segnalazioni devono essere corredate da prove e dati, come foto, audio, video, documenti in formato cartaceo o digitale.



Mafia

Questo è un articolo pubblicato il 05-11-2013 alle 18:28 sul giornale del 06 novembre 2013 - 1638 letture