SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Medici svizzeri: 'Arafat fu avvelenato con il polonio'

1' di lettura
1276

L'ex leader dell'Olp Yasser Arafat fu avvelenato con il polonio-210.

Lo ha riferito l'emittente Al Jazeera, che ha ottenuto in esclusiva i risultati dell'autopsia eseguita da un team di specialisti svizzeri dell'Università di Losanna. Dagli esami risultano livelli di polonio e piombo diciotto volte superiori alla norma nel corpo di Arafat. Secondo i medici svizzeri, sussiste l’83% di possibilità che l'ex leader palestinese, morto nel 2004 a Parigi, all'età di 75 anni, sia stato avvelenato con sostanze radioattive.

I resti di Arafat vennero riesumati nel novembre 2012, nel sospetto che il leader palestinese sia stato ucciso dal polonio come la ex spia russa Alexander Litvinenko nel 2006. All'epoca, su richiesta della moglie, non venne eseguita l'autopsia. Il mese scorso una prima serie di analisi sugli indumenti usati da Arafat aveva evidenziato tracce della stessa sostanza radioattiva, il polonio-210.



Questo è un articolo pubblicato il 06-11-2013 alle 20:36 sul giornale del 07 novembre 2013 - 1276 letture