SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Ue: contestata la legge di Stabilità italiana

1' di lettura
1472

Europa
La Commissione Europea, che ha analizzato le leggi di Stabilità dei paesi dell'Eurozona, ha criticato la bozza di legge di Stabilità per il 2014 presentata dall'Italia.

Secondo la Commissione c'è il rischio che l'Italia non rispetti le regole sul deficit contenute nel Patto di Stabilità, e questo pone l'Italia nel gruppo dei Paesi a più alto rischio di sforamento dei parametri. Il rischio che nel 2014 il rapporto deficit/Pil sfori la soglia del 3% non permetterà all'Italia di avvalersi della clausola che esclude la spesa per investimenti dal calcolo del rapporto deficit/Pil.

Secondo il ministro dell'Economia Saccomanni invece non ci sarebbe il rischio di una bocciatura della manovra, e non ci sarebbe neanche bisogno di apportare cambiamenti alla legge di Stabilità in quanto i rischi segnalati dalla Commissione Europea sono già considerati nell'azione di Governo e con le linee già programmate si riuscirà a ridurre il deficit 2014 in modo tale da rientrare nei parametri.



Europa

Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2013 alle 15:42 sul giornale del 16 novembre 2013 - 1472 letture