SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Bike Sharing: uno sguardo al trasporto del futuro

2' di lettura
2021

La bici, compagna di viaggio fin dalla più tenera infanzia oggi è diventata parte integrante del sistema di trasporto pubblico. Il punto di svolta è stato la creazione del Bike Sharing un sistema efficiente perché ecosostenibile.

L’inventore del Bike Sharing fu Luud Schimmelpennink ingegnere, imprenditore e politico olandese,
che alla fine degli anni ’60, lanciò il White Bicycle Plan, con l’obiettivo di diminuire il traffico motorizzato all’ interno della città di Amsterdam. Purtroppo il primo tentativo fu un vero e proprio fallimento perchè le bici vennero rubate ma a distanza di anni e precisamente nel 2005 il suo progetto gettò le basi per un vero e proprio sistema di Bike Sharing su vasta scala realizzato questa volta a Lione.

Il primo parco bici costituito da 1.500 unità garantiva i benefici di una mobilità innovativa perchè vicina ai bisogni dell'uomo nel rispetto dell'ambiente. Ad oggi i principi del progetto sono rimasti pressochè invariati. Riducendo il traffico si migliora la qualità dell'aria in più si ha la possibilità di stare sempre attivi ed in forma vivendo a pieno la città. Le biciclette in uso sono pratiche e resistenti, dotate di un cestino frontale comodo per portare pacchi e borse; avvincenti anche nel design, risolvono il problema dell'ultimo chilometro, tratto che intercorre tra la fermata del bus o metropolitana e la destinazione finale. Forse una delle qualità più importanti del Bike Sharing è la praticità del sistema dei velocipedi perchè nato dalle stesse esigenze delle persone che devono sempre essere in grado di trovare le bici nella zona servita quando ne hanno bisogno.

Da una scaletta elaborata da The Bike Share Planning Guide si illustra quali sono i sistemi più efficienti in base all'uso quotidiano ed al maggior numero di viaggi per i residenti.

Barcellona: 18,8 viaggi per bici e 67,9 viaggi al giorno ogni 1.000 residenti;
Lione: 8,3 viaggi per bici e 55,1 viaggi al giorno ogni 1.000 residenti;
Città del Messico: 5,5 viaggi per bici e 158,2 viaggi al giorno ogni 1.000 residenti;
Montréal: 6,8 viaggi per bici e 113,8 viaggi al giorno ogni 1.000 residenti;
New York: 8,3 viaggi per bici e 42,7 viaggi al giorno ogni 1.000 residenti;
Parigi: 6,7 viaggi per bici e 38,4 viaggi al giorno ogni 1.000 residenti;
Rio de Janeiro: 6,9 viaggi per bici e 44,2 viaggi al giorno ogni 1.000 residenti.

Non dimenticando poi la città cinese di Hangzhou sul delta del Fiume Azzurro, dove vi è il più grande sistema mondiale di Bike Sharing disponendo di ben 2.700 stazioni e 66.500 biciclette.



Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2014 alle 09:37 sul giornale del 28 gennaio 2014 - 2021 letture