SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Giappone: pacifismo addio, sì alle missioni militari all'estero

1' di lettura
1829

giappone
Svolta storica in Giappone: il governo conservatore di Shinzo Abe ha approvato una proposta di legge che allenta i vincoli alle attività militari imposte dall'ultrapacifista costituzione nipponica.

Il Paese del Sol Levante potrà ora intervenire militarmente per aiutare un alleato sotto attacco, e non più solo in caso di attacco diretto al territorio nazionale. La nuova legge non modifica il testo della costituzione, ma la sua interpretazione. L'articolo 9 della carta costituzionale, redatta nell'immediato dopoguerra sotto l'occupazione militare americana, vieta esplicitamente le missioni militari all’estero. Le stesse forze armate si chiamano Forze di Autodifesa.

Il nuovo approccio interpretativo alle norme costituzionali consentirà al Giappone in alcune circostanze (sarà compito del governo valutarle) l'esercizio del diritto della cosidetta "autodifesa collettiva". La svolta di Tokyo è stata accolta favorevolmente dagli Stati Uniti, mentre ha suscitato l'irritazione della Cina, coinvolta con il Giappone in alcune dispute territoriali.



giappone

Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2014 alle 21:16 sul giornale del 02 luglio 2014 - 1829 letture