SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Germania: il Parlamento approva il salario minimo

1' di lettura
2174

La Germania ha compiuto un passaggio storico: il Parlamento ha approvato il salario minimo.

Con 535 voti favorevoli su 601, è legge il provvedimento presentato dal governo in primavera. Il salario minimo, di 8, 50 euro, previsto a livello federale, sarà effettivo dal 1° gennaio 2015. A beneficiarne saranno circa 3,7 milioni di persone. Esclusi i giovani al di sotto dei 18 anni, i lavoratori stagionali e i venditori di giornali.

La riforma è una vittoria del Partito socialdemocratico che, al contrario dell'Unione Cristiano Democratica della Cancelliera Angela Merkel, ha fortemente voluto il provvedimento.



Questo è un articolo pubblicato il 03-07-2014 alle 18:48 sul giornale del 04 luglio 2014 - 2174 letture