SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Sardegna: si tuffa per salvare il figlio e l'amico, ma annega

1' di lettura
2650

Una donna di 50 anni, Natalia Maovaz, è morta annegata in Sardegna dopo essersi tuffata in mare per salvare il figlio e un suo amichetto di 7 anni che erano in difficoltà.

È successo a Baia Trinita, alla Maddalena. Insieme alla donna si è tuffato anche il marito che è riuscito a mettersi in salvo con i bambini. Per la donna invece non c’è stato nulla da fare, nonostante l’intervento di un sottufficiale della Marina in ferie, che si trovava in spiaggia. Sul luogo anche gli operatori del 118 e dei sanitari dell'ospedale che hanno tentato, senza successo, di rianimarla.

La donna romana, ma di origini istriane, si trovava sull’isola in vacanza. A causarne la morte forse un malore dovuto allo sforzo che le ha impedito di tornare a riva.



Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2014 alle 18:57 sul giornale del 10 luglio 2014 - 2650 letture