SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Camerun: attacco di Boko Haram, rapita la moglie del vicepremier

1' di lettura
1807

Alta tensione al confine tra il Camerun e il Nord della Nigeria a causa di diversi attacchi attribuiti al gruppo integralista islamico nigeriano Boko Haram, nei quali diverse persone sono state uccise ed è stata rapita la moglie del vicepremier Amadou Ali.

Attaccata la casa del vicepremier mentre stava festeggiando la fine del Ramadan. L’uomo è riuscito invece a mettersi in salvo ed è illeso. Nell’attacco avvenuto a Kolofata, sono morte sei persone, 4 civili e 2 poliziotti.

Attaccata anche la chiesa di San Giorgio nel quartiere cristiano di Sabon Gari, a Kano, nel Nord del Paese causando la morte di cinque persone e il ferimento di altre otto.



Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2014 alle 23:45 sul giornale del 28 luglio 2014 - 1807 letture