SEI IN > VIVERE ITALIA >

Giffoni: una edizione davvero da record per il festival del cinema dedicato ai più giovani

2' di lettura
2101

GIFFONI - La 44esima edizione del Giffoni Film Festival si chiude con un bilancio straordinario, ma il presidente Gubitosi invita a tutti a non montarsi la testa e a continuare a lavorare per rendere il festival sempre migliore.

5 mila presenze ai Meet&Greet con gli artisti; più di 10 mila ai concerti nella Cittadella; 120 collaboratori per 11 giorni di festival. Questi sono alcuni dei numeri che hanno reso la 44esima del Giffoni Film Festival una vera edizione da record. A renderli pubblici è stato lo stesso presidente Gubitosi nella conferenza di chiusura in compagnia della madrida Ornella Muti.

Unedizione iniziata undici giorni fa con la maratona della Marvel, i cinema strapieni di giorno e di notte, i ragazzi accampati in attesa di Lea Michele e Dylen O’Brien, l’entusiasmo per i Negramaro e per i divi Richard Gere e Alan Rickman: un’edizione affollatissima, anche per l’intenso programma musicale che ha visto allo Stadio Comunale Troisi concerti di Negramaro, Giorgia, Rocco Hunt, Coez, Gemitaiz, Emis Killa, stasera gli Zero Assoluto.

Ma non c'è tempo per montarsi la testa: il Giffoni Film Festival punta ancora più in alto e per il prossimo anno promette ancora meglio.

Questi i premi principali:
categoria +6: 1° classificato "Zip & Zap and the Marble Gang" di Oska Santos (Spagna); 2° classificato "Pudesey The Dog: The Movie" di Nick Moore (UK);
categoria "+10": 1° classificato "Finn" di Frans Weisz (Olanda); 2° classificato "The Legend of Longwood" di Lisa Mulcahy (Germania);
catgoria +13: 1° classificato "Behavior" di Ernesto Daranas Serrano (Cuba); 2° classificato "Boys" di Mischa Kamp (Olanda);
categoria + 16: 1° classificato "Exit Marrakech" di Caroline Link (Germania); 2° classificato "Four Corners" di Ian Gabriel (Sud Africa);
Documentari: 1° classificato "#CHICAGOGIRL- The Social Network Takes on a Dictator" di Joe Piscatella(USA/Siria); 2°classificaro "THE BRAIN THAT SINGS" di Amal Al-Agroobi (Emirati Arabi)

Per la lista completa visitate la pagina ufficiale del festival



Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2014 alle 23:12 sul giornale del 28 luglio 2014 - 2101 letture