Libano: morto un militare italiano

caschi blu 1' di lettura 12/08/2014 - Un sottufficiale dell'esercito italiano è stato trovato morto all’interno della base militare Unifil che ospita il contingente italiano dei caschi blu dell’Onu, a Shama, in Libano.

Il corpo privo di vita di Luigi Sebastianis, originario di Palmanova e residente a Camino al Tagliamento (Udine), è stato ritrovato all'alba di martedì. Il militare prestava servizio nel battaglione logistico "Ariete" ed era in Libano da maggio. Lascia la moglie e due figli.

Ancora incerte le cause del decesso. L'uomo sarebbe rimasto ucciso da un colpo partito dalla sua arma di ordinanza mentre era di servizio da solo sul posto di guardia. Esclusa l'ipotesi che il militare possa essere stato colpito da altri, resta da stabilire se si sia trattato di un incidente o di un gesto volontario.






Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2014 alle 17:03 sul giornale del 13 agosto 2014 - 2474 letture

In questo articolo si parla di cronaca, libano, onu, esercito italiano, caschi blu, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/8vl





logoEV