Ebola: guariti il medico e l'infermiera americani contagiati dal virus

Kent Brantly 1' di lettura 21/08/2014 - I due americani contagiati dal virus Ebola in Liberia, il medico Kent Brantly e l'infermiera Nancy Writebol, sono completamente guariti.

I due americani sono stati dimessi dall'Emory University Hospital di Atlanta, dove erano stati ricoverati in isolamento il 2 agosto scorso dopo essere stati rimpatriati dall'Africa. "I risultati di una serie di rigorose analisi e test condotti su di loro hanno determinato che sono sani. Le loro condizioni non costituiscono alcun pericolo per la salute pubblica", ha detto in conferenza stampa Bruce Ribner, il responsabile dell'unità di Malattie Infettive dell'ospedale. "Oggi è un giorno miracoloso, sono felice di essere vivo e voglio ringraziare tutti coloro i quali hanno pregato per me mentre ero malato in Liberia e i medici che si sono occupati di me qui all'ospedale Emory di Atlanta", ha detto Kent Brantly.

I due missionari che lavoravano in Liberia per l'organizzazione "Samaritan's Purse" sono stati i primi ad essere trattati con il siero sperimentale Zmapp, prodotto negli Usa e mai testato prima su esseri umani. Ma non si sa ancora se il siero funzioni: "non abbiamo idea se il composto sperimentale usato sui pazienti abbia funzionato per la loro guarigione", ha precisato Ribner. Il siero era stato somministrato (solo poche ore prima della morte) anche a Miguel Pajares, il missionario spagnolo di 75 anni deceduto all'ospedale di Madrid dopo aver contratto il virus in Liberia.






Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2014 alle 20:06 sul giornale del 22 agosto 2014 - 2004 letture

In questo articolo si parla di attualità, Stati Uniti, marco vitaloni, virus Ebola, articolo, Kent Brantly

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/8M0