Ucraina: soldati russi oltre confine. Kiev: 'Ue e Nato intervengano'

Ucraina 1' di lettura 28/08/2014 - Sale la tensione in Ucraina: il governo di Kiev ha denunciato l'invasione oltre confine di truppe russe nell'est del Paese.

Secondo i media ucraini soldati e mezzi corazzati di Mosca sarebbero entrati a Novoazovsk, città sulla costa del Mare di Azov, aprendo di fatto un terzo fronte di guerra. La Nato conferma l'invasione e mostra foto satellitari che mostrano forze armate russe impegnate in operazioni militari all’interno del territorio ucraino. La Russia nega lo sconfinamento, prima per voce dell’ambasciatore di Mosca presso l'Osce, Andrei Kelin, e poi dallo stesso ministero della Difesa. Il presidente ucraino Porochenko ha annullato la visita in Turchia per il "rapido deteriorarsi della situazione" nell'est del paese, ed ha chiesto una riunione urgente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, convocata per venerdì. E il governo di Kiev, attraverso l'ambasciatore presso l'Ue Kostiantyn Yelisieiev, ha chiesto a Europa e Nato "assistenza militare su larga scala".

L'Ucraina ha subito incassato la solidarietà delle principali cancellerie europee. Il presidente francese Francois Hollande ha dichiarato che, se confermata, la presenza di truppe russe sul territorio ucraino sarebbe "inaccettabile e intollerabile". Il premier britannico David Cameron ha minacciato "nuove conseguenze" per Mosca, mentre la cancelliera tedesca Angela Merkel ha parlato di possibili nuove sanzioni. Il premier italiano Matteo Renzi, in qualità di presidente di turno della Ue, ha espresso in una conversazione telefonica con il presidente russo Vladimir Putin grande preoccupazione per "l’intollerabile escalation" in Ucraina. Renzi ha ribadito che l'invasione delle truppe russe rappresenta "un'escalation intollerabile" e ha sollecitato il ritorno al tavolo delle trattative.






Questo è un articolo pubblicato il 28-08-2014 alle 20:21 sul giornale del 29 agosto 2014 - 2010 letture

In questo articolo si parla di attualità, Russia, ucraina, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/83o





logoEV