SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
articolo

Brasile: insulti razzisti, Gremio escluso dalla coppa nazionale

1' di lettura
3335

Gremio

Con una storica sentenza della giustiza sportiva, il Gremio, squadra di calcio della massima serie brasiliana, è stato escluso dalla coppa nazionale per gli episodi di razzismo verificatisi durante la gara d'andata degli ottavi di finale contro il Santos.

Il club è stato punito per responsabilità oggettiva nei confronti di una ventina di tifosi che hanno rivolto insulti razzisti al portiere avversario Aranha, dandogli del "macaco". La sentenza del Tribunale Sportivo brasiliano è storica: per la prima volta infatti una squadra viene esclusa da una competizione per i cori razzisti dei propri tifosi.

Il Gremio ha tentato in tutti i modi di prendere le distanze dall’episodio, vietando l’accesso allo stadio alla tifoseria organizzata e ritirando la tessera di soci agli autori degli insulti razzisti, ma non è bastato per evitare la sanzione. Il club ha annunciato che presenterà subito ricorso. Alle persone responsabili degli insulti, quasi tutte individuate grazie alle telecamere, sono satati inflitti due anni di Daspo, il divieto di entrare negli stadi. Puniti con tre mesi di sospensione anche arbitro e guardalinee della partita, rei di non aver menzionato l'episodio nel referto, salvo poi modificarlo a scandalo scoppiato.



Gremio

Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2014 alle 18:37 sul giornale del 05 settembre 2014 - 3335 letture