SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Siria: fonte locale, 'Vanessa e Greta non sono in mano all'Is'

1' di lettura
2269

Vanessa Marzullo e Greta Ramelli

Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le due volontarie rapite in Siria lo scorso 31 luglio, non sarebbero nelle mani dello Stato Islamico.

Le due ragazze italiane starebbero bene e si troverebbero nei pressi di Aleppo, nel nord del Paese, non lontano dal luogo dove avvenne il sequestro. Lo ha riferito all'Adnkronos international un ufficiale dell'Esercito libero siriano, l'organizzazione che raggruppa i ribelli moderati che combattono dal 2011 contro il regime di Bashar al-Assad. La fonte non ha voluto rivelare a quale gruppo armato appartengano i rapitori, ma ha escluso che si stratti dei jihadisti dell'Is.

L'ufficiale dei ribelli siriani ha inoltre spiegato che sono in corso trattative, al momento in fase di stallo, per la liberazione delle due cooperanti lombarde. Solo se le trattative non andassero a buon fine ci sarebbe il rischio che Vanessa e Greta possano finire nelle mani di altri gruppi armati, Stato Islamico compreso.



Vanessa Marzullo e Greta Ramelli

Questo è un articolo pubblicato il 15-09-2014 alle 20:23 sul giornale del 16 settembre 2014 - 2269 letture