SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Cagliari: sesso in cambio di buoni voti, arrestato professore di un liceo

1' di lettura
2265

Scuola generico

Un professore di matematica è accusato di accusato di violenza sessuale, atti sessuali con minorenni e concussione: avrebbe chiesto sesso in cambio di buoni voti a scuola.

Le vittime sarebbero studentesse tra i 15 e i 18 anni di liceo socio-pedagogico Eleonora D’Arborea di Cagliari. Il professore, Marcello Melis, di 47 anni, è stato arrestato. Le giovani che non si concedevano venivano interrogate di frequente e avevano voti basi sul registro al contrario di quelle che sottostavano ai ricatti dell’insegnante. I fatti sarebbero relativi al periodo tra il 2005 e il 2011.

La prima denuncia sarebbe relativa a tre anni fa da parte di un professore, dopo i racconti di una studentessa, ma il professore ha insegnato nello stesso liceo fino allo scorso anno. Tra le accuse anche quella di aver violentato una ragazza in lacrime in classe, mentre un’altra controllava che non arrivasse nessuno. Sembra che un’altra allieva sia stata ricattata dopo essersi confidata con l’insegnante sulla sua omosessualità: se avesse raccontato le violenze subite il professore avrebbe raccontato il suo orientamento sessuale ai genitori. Sembra siano una decina le giovani coinvolte.



Scuola generico

Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2014 alle 15:13 sul giornale del 18 settembre 2014 - 2265 letture