SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Isis: lanciati i primi raid aerei americani in Siria

1' di lettura
2279

siria

Sono partite le operazioni militari degli Stati Uniti e dei paesi arabi alleati contro lo Stato Islamico in Siria.

Le forze armate di Usa, Bahrein, Arabia Saudita, Qatar, Giordania ed Emirati arabi uniti hanno lanciato i primi raid aerei contro obiettivi dell'Isis nella provincia di Raqqa, nel nord della Siria, e nella zona al confine con l'Iraq. Oltre a caccia e bombardieri sono stati utilizzati anche missili Tomahawk lanciati da navi da guerra statunitensi dislocate nel Mar Rosso e nel Golfo Persico. Secondo l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, nei raid aerei sono stati uccisi circa 120 miliziani dello Stato islamico e 8 civili.

"Abbiamo sventato un complotto di al Qaida in Siria contro gli Stati Uniti e i nostri alleati", ha detto il presidente Usa, Barack Obama, spiegando i motivi dell'attacco. Si tratta del primo intervento ufficiale di forze militari straniere in Siria dall'inizio della guerra civile. Il governo siriano ha fatto sapere di essere stato informato dagli Stati Uniti dell'imminente attacco e di essere pronto a collaborare con la comunità internazionale per combattere il terrorismo. Contro l'attacco si sono schierati Russia e Iran, che definiscono illegali i raid americani, in quanto non autorizzati dall'Onu nè effettuati su richiesta della Siria.



siria

Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2014 alle 20:05 sul giornale del 24 settembre 2014 - 2279 letture