SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Israele: uccisi i presunti assassini dei tre giovani ebrei

1' di lettura
2474

Giovani ebrei

L’esercito israeliano ha ucciso, nella notte tra lunedì e martedì, Marwan Kawasme e Amar Abu Aysha, due giovani sospettati del rapimento e dell’uccisione dei tre adolescenti ebrei, avvenuto a giugno.

È stato un portavoce dell’esercito a comunicare la notizia. I due erano ricercati da mesi. Si nascondevano in un edificio a due piani ad Hebron. É stato quindi usato un esplosivo per scardinare le porte. É nato quindi un conflitto a fuoco nei quale i miliziani sono stati uccisi. Il premier Benjamin Netanyahu ha parlato di “giustizia” in merito: “La mano della giustizia di Israele, la nostra lunga mano, ha infine raggiunto”.

I tre adolescenti uccisi, Eyal Yifrah (19 anni), Gilad Shaar (16) e Naftali Fraenkel (16) erano stati rapiti il 12 giugno e trovati morti dopo il 30 giugno.



Giovani ebrei

Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2014 alle 18:10 sul giornale del 24 settembre 2014 - 2474 letture