SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Pedofilia: rimosso vescovo che ha coperto abusi in Paraguay

1' di lettura
2371

Nuova decisione di Papa Francesco in merito alla lotta alla pedofilia all’interno della Chiesa. Dopo l’arresto del nunzio, monsignor Jozef Wesolowski, il Papa ha disposto lo spostamento di un vescovo in Paraguay. 

Il vescovo, monsignor Rogelio Ricardo Livieres Plano, è accusato di aver coperto gli abusi sessuali compiuti da un sacerdote della sua diocesi, quella di Ciudad del Este.
Al suo posto è stato nominato come "amministratore apostolico" monsignor Ricardo Jorge Valenzuela Rios. Tra le accuse anche quella di malversazione.

Intanto emergono nuovi elementi sul processo che riguarderà l’ex nunzio apostolico Jozef Wesolowski, posto agli arresti domiciliari in Vaticano perchè accusato di abusi su minori e possesso di materiale pedopornografico: rischia una pena tra i 6 e i 7 anni di carcere, più eventuali aggravanti. La decisione degli arresti domiciliari è invece stata presa, come ha spiegato il portavoce del Vaticano, padre Federico Lombardi, per evitare la possibilità di fuga e l’inquinamento delle prove.



Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2014 alle 18:16 sul giornale del 26 settembre 2014 - 2371 letture