SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

P3, rinviati a giudizio Verdini e Cosentino

1' di lettura
2047

denis verdini
Il senatore di Forza Italia Denis Verdini e l'ex sottosegretario all'Economia dell'ultimo governo Berlusconi, Nicola Cosentino, sono stati rinviati a giudizio a Roma nell'ambito dell'inchiesta sulla cosidetta P3, associazione segreta nata per condizionare alcuni organi dello Stato.

Il processo inizierà il 5 febbraio prossimo davanti alla nona sezione penale. Verdini, ex coordinatore del Pdl e principale artefice del "patto del Nazareno" tra Renzi e Berlusconi, è accusato di corruzione, Cosentino di di diffamazione e violenza privata. Stralciata invece la posizione del co-fondatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri (attualmente in carcere a Parma), in attesa dell'estradizione suppletiva dal Libano.

Il processo a carico di Verdini e Cosentino procederà parallelamente a quello principale, che vede imputate altre 17 persone, tra cui gli imprenditori Flavio Carboni e Arcangelo Martino, il giudice tributario Pasquale Lombardi, l’ex primo presidente della Corte di Cassazione Vincenzo Carbone e l'ex governatore della Sardegna Ugo Cappellacci. Le posizioni di Dell'Utri, Verdini e Cosentino furono stralciate quasi un anno fa in attesa del via libera di Camera e Senato all’utilizzo di alcune intercettazioni. L'inchiesta prese il via nel maggio 2010 in seguito alle indagini sugli appalti per l'energia eolica in Sardegna.



denis verdini

Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2014 alle 20:07 sul giornale del 04 novembre 2014 - 2047 letture