SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Corea del Sud: traghetto affondato, capitano condannato a 36 anni di carcere

1' di lettura
2303

traghetto Sewol
E' stato condannato a 36 anni di carcere Lee Jun-Seok, il capitano del traghetto Sewol affondato il 16 aprile scorso al largo delle coste meridionali della Corea del Sud.

Lee, 69 anni, è stato ritenuto colpevole di grave negligenza per aver abbandonato la nave con molti passeggeri ancora a bordo, mentre è stato prosciolto dall'accusa di omicidio. La Procura in particolare aveva contestato l’inspiegabile ordine impartito ai 476 passeggeri, in gran parte studenti in gita, di restare "al sicuro nelle cabine" in attesa dei soccorsi, mentre capitano ed equipaggio si preparavano ad abbandonare la nave. Quel giorno persero la vita 304 persone, di cui nove risultano ancora disperse. Oltre al capitano, la Corte di Gwangju ha condannato altri 13 membri dell'equipaggio a pene che vanno dai 5 ai 20 anni di carcere.



traghetto Sewol

Questo è un articolo pubblicato il 11-11-2014 alle 18:54 sul giornale del 12 novembre 2014 - 2303 letture