SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Colombia: imprenditore italiano e la moglie torturati e uccisi, fermato un giovane

1' di lettura
2802

È giallo in Colombia, dove un imprenditore finanziario romano di 46 anni, e sua moglie 36enne, sono stati trovati uccisi a Las Palmas, sobborgo della città di Medellin.

L’uomo, Marco Rallo, viveva in Colombia dal 2006 insieme alla moglie un’avvocato colombiano, Maria Clara Uribe. I corpi delle due vittime, prima torturate poi probabilmente soffocate, sono stati trovati a due chilometri di distanza l’uno dall’altro in pigiama e senza scarpe, con mani e piedi legati con del nastro adesivo a tappare la bocca e segni di percosse sul viso.

Gli investigatori ipotizzano che si sia trattato di una rapina finita in tragedia ed il presunto responsabile, un 24enne Gustavo Adolfo Velez Arango è stato fermato. Sembra che l’uomo si sia introdotto nell’appartamento della coppia per rubare una cassaforte contenente 500 milioni di pesos, circa 190mila euro. Si pensa però che il giovane non abbia agito da solo.



Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2014 alle 18:06 sul giornale del 14 novembre 2014 - 2802 letture