SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Jobs act: c'è il sì della Camera, spaccatura nel Pd

1' di lettura
2238

Il 'Jobs act' ha ottenuto il sì della Camera: 316 i voti a favore 6 quelli contrari, con 5 astenuti.

I gruppi di opposizione al momento del voto hanno lasciato l’Aula in segno di protesta. Anche il Pd si è spaccato infatti la minoranza ha deciso di non prendere parte alla votazione, in tutto 40 deputati. La minoranza Pd legata a Pippo Civati, è rimasta in aula e ha votato no al Jobs act.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha commentato su Twitter: "Grazie ai deputati che hanno approvato il jobs act senza voto di fiducia. Adesso avanti sulle riforme. Questa è #lavoltabuona".



Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2014 alle 22:33 sul giornale del 26 novembre 2014 - 2238 letture