Tunisia: il laico Essebsi è il nuovo presidente

Beji Caid Essebsi 1' di lettura 22/12/2014 - E' l'88enne Beji Caid Essebsi il nuovo presidente della Tunisia, il primo democraticamente eletto dopo la cacciata di Ben Ali nel 2011.

Essebsi, candidato del partito laico di centro Nidaa Tounes, ha ottenuto nel ballottaggio per le presidenziali il 55,68% dei voti, battendo il presidente ad interim uscente Moncef Marzouki, esponente del partito islamico Ennahda. Al primo turno, tenutosi lo scorso 23 novembre, Essebsi aveva ottenuto il 39,5% dei consensi mentre Marzouki il 33,4%. Abbastanza alta l'affluenza al voto, che ha raggiunto quasi il 60%.

Veterano della politica tunisina, il nuovo presidente era stato diverse volte ministro sotto Habib Bourguiba, il padre dell'indipendenza tunisina, e presidente del parlamento. Dopo anni di assenza dalla scena pubblica, era ritornato protagonista con la primavera araba, ricoprendo per alcuni mesi del 2011 l'incarico di premier. Nell'aprile 2012 ha fondato il partito di centro Nidaa Tounes per contrastare il partito islamico Ennahda, al governo dopo la cacciata dell'ex presidente Ben Ali.






Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2014 alle 20:34 sul giornale del 23 dicembre 2014 - 2159 letture

In questo articolo si parla di attualità, tunisia, marco vitaloni, elezioni presidenziali, articolo, Beji Caid Essebsi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adiS





logoEV