Siria: italiane rapite, diffuso video su YouTube

Greta Ramelli e Vanessa Marzullo 1' di lettura 01/01/2015 - Un video caricato su YouTube mostrerebbe le due cooperanti italiane Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, rapite in Siria il 31 luglio scorso.

Nel breve filmato di 23 secondi le due ragazze, coperte da una tunica nera che lascia scoperto solo il viso, chiedono aiuto per ritornare a casa. Nel video una delle due italiane regge un foglio con la scritta "mercoledì 17 dicembre 2014", mentre l'altra legge un breve appello in inglese. Questo il testo: "Siamo Greta Ramelli e Vanessa Marzullo. Supplichiamo il nostro governo ed i loro mediatori di riportarci a casa prima di Natale. Siamo in grande pericolo e possiamo essere uccise. Il nostro governo ed i mediatori sono responsabili delle nostre vite".

La Farnesina non conferma l'attendibilità delle immagini, anche per via dell'impossibilità di verificare la data in cui sarebbe stato girato il video. Greta Ramelli e Vanessa Marzullo sarebbero prigioniere del Fronte al Nusra, gruppo terrorista legato ad al Qaeda operante in Siria e Libano, ma non affiliato allo Stato Islamico. Lo hanno confermato all'agenzia di stampa tedesca Dpa sia un esponente del gruppo qaidista sia l'osservatorio siriano per i diritti umani.






Questo è un articolo pubblicato il 01-01-2015 alle 14:53 sul giornale del 02 gennaio 2015 - 3823 letture

In questo articolo si parla di attualità, sequestro, youtube, siria, video, marco vitaloni, articolo, Vanessa Marzullo, Greta Ramelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adxC





logoEV