Napoli: a giudizio per falso e abuso d'ufficio il vicesindaco

Giudice, tribunale, giustizia 1' di lettura 09/01/2015 - Rinviato a giudizio il vicesindaco di Napoli, Tommaso Sodano, accusato di falso e abuso di ufficio. A deciderlo venerdì il gup del Tribunale di Napoli, accogliendo le richieste avanzate dai pm.

A Sodano viene contestato l'abuso d'ufficio per aver affidato un progetto in materia ambientale, dell'importo di 40 mila euro, a un dipartimento dell'Università di Bergamo. I fatti risalgono al 2012. Rinviata a giudizio anche Maria Cristina Roscia, conoscente di Sodano, che in quel periodo era responsabile scientifico del dipartimento Tecnologie dell'ateneo. Il processo comincerà il 7 aprile.

Rinviata a giudizio anche l'ex assessore comunale allo sport Pina Tommasielli, accusata di truffa per la cancellazione di alcune multe fatte al cognato e di peculato per l'assegnazione a conoscenti di biglietti per lo stadio San Paolo.






Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2015 alle 23:47 sul giornale del 10 gennaio 2015 - 2389 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adOD





logoEV