Vicenza: carabinieri sventano il tentato sequestro del figlio 13enne di un imprenditore

carabinieri 1' di lettura 27/01/2015 - I carabinieri del Ros hanno sventato il sequestro del figlio 13enne di un imprenditore di Thiene (Vicenza).

Il ragazzino, figlio di Bernardo Bassan, titolare di un’azienda di import export di bevande e catering specializzato nella produzione e nella commercializzazione di birre, doveva essere sequestrato e tenuto nascosto in un casolare abbandonato nelle campagne vicentine, in attesa che il padre pagasse un riscatto milionario.

I carabinieri sono riusciti ad intervenire mandando all’aria il piano, tenendo d’occhio il gruppo criminale. Sono stati bloccati poco prima di entrare in azione, martedì mattina dopo le 7 quando la signora Bassan stava portando il figlio a scuola. I tre sono quindi stati arrestati. A capo della banda un imprenditore caduto in disgrazia che conosceva Bernardo Bassan con il quale aveva numerosi debiti. I suoi complici padre e figlio residenti a Occhiobello (Rovigo) e Ferrara.






Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2015 alle 17:10 sul giornale del 28 gennaio 2015 - 3333 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aey4





logoEV