Maxi operazione contro la 'ndrangheta, 117 arresti in Emilia Romagna

carabinieri 1' di lettura 28/01/2015 - C'erano sopratutto gli appalti per la ricostruzione post terremoto nel mirino della cellula di 'ndrangheta trapiantata in Emilia Romagna smantellata dalla Dda di Bologna con la maxi-operazione 'Aemilia'.

In tutto 160 ordinanze di custodia cautelare, 117 dei quali in Emilia Romagna. Gli altri arresti sono stati eseguiti dai carabinieri in Lombardia, Piemonte, Veneto, Sicilia e Calabria. Oltre 200 gli indagati. Le persone arrestate sono accusate a vario titolo di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, usura, porto e detenzione illegali di armi da fuoco, intestazione fittizia di beni, riciclaggio, emissione di fatture false. Al centro dell'inchiesta, avviata nel 2010, il clan dei Grande Aracri di Cutro (Crotone) e le sue infiltrazioni nel territorio emiliano.

Una parte consistente dell'indagine riguarda gli appalti della ricostruzione post sisma e i rapporti degli 'ndranghetisti con alcuni imprenditori emiliani. Tra gli arrestati figura anche l'imprenditore edile Giuseppe Iaquinta, padre dell'ex attaccante di Udinese e Juventus e campione del mondo Vincenzo Iaquinta. Ma non manca la politica. Gli inquirenti della direzione distrettuale antimafia di Bologna hanno infatti documentato da parte degli affiliati al clan attività di supporto e tentativi di influenzare le elezioni amministrative in vari comuni della regione, come Parma, Salsomaggiore e Brescello.

Tra gli arrestati, oltre a Ernesto e Domenico Grande Aracri, i fratelli del boss già detenuto Nicolino Grande Aracri, ci sono anche il consigliere comunale di Reggio Emilia Giuseppe Pagliani (Forza Italia) e il giornalista Marco Gibertini, cronista di TeleReggio. Tra gli indagati, per favoreggiamento, ci sono inoltre il sindaco di Mantova Nicola Sodano e l'ex presidente del Consiglio comunale di Parma, Giovanni Paolo Bernini (Fi).






Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2015 alle 20:01 sul giornale del 29 gennaio 2015 - 3733 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, carabinieri, 'ndrangheta, emilia romagna, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aeC7





logoEV