SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Borse incerte, il destino della Grecia nelle mani dell'Eurogruppo

2' di lettura
2869

Atene chiede sei mesi di tempo per arrivare alla definizione di un nuovo programma di aiuti e riforme con la mediazione dell'Ocse; listini incerti e alta volatilità sul mercato dei cambi, ma l'euro tiene quota 1,13 contro il dollaro. Lo spread in area 130 punti base.

Alexis Tsipras, premier Greco chiede sei mesi di 'respiro' finanziario, il tempo necessario di preparare un nuovo programma di aiuto e riforma che sostituisca l'attuale impegno preso con la Troika.

I mercati hanno creduto in un compromesso, che resta osteggiato dal falco tedesco Wolfgang Schaeuble: "Dare sei mesi in più alla Grecia è un errore", la sua posizione.

Il Tesoro mette in asta Bot annuali per 7 miliardi di euro, in una fase di tensione per i mercati ma comunque positiva per i Btp visto l'annuncio del Quantitative easing da parte della Bce, che comprerà titoli sul mercato secondario.

In attesa di novità da Bruxlles, le Borse scelgono la via della prudenza infatti Milano è poco sopra la parità. In difficoltà invece le altre: Londra e Francoforte arretrano dello 0,1%, Parigi cede invece mezzo punto percentuale. Atene, ieri in rialzo dell'8%, è oggi debole e perde circa 4 punti percentuali.

Gli indici a Wall Street hanno chiuso in rialzo grazie ad un accordo con la Grecia e anche grazie alla ripresa del petrolio: il Dow Jones è salito di 139,55 punti, lo 0,8%, a quota 17.868,76, l'S&P 500 ha aggiunto l'1,1% raggiungendo il nuovo massimo del 2015. Il Nasdaq ha guadagnato l'1,3%; tra i tecnologici si è distinta Apple, che grazie al +1,9% di ieri ha chiuso per la prima volta con una capitalizzazione sopra i 700 miliardi di dollari.

Sul fronte delle materie prime le tensioni sul debito della Grecia spingono le quotazioni dell'oro, classico bene rifugio degli investitori. Il metallo con consegna immediata sale dello 0,4% a 1238 dollari l'oncia. Torna sopra i 50 dollari il petrolio Wti.



Questo è un articolo pubblicato il 11-02-2015 alle 10:27 sul giornale del 12 febbraio 2015 - 2869 letture