Gli incursoni della Marina verso la Libia

Nave San Giorgio 1' di lettura 01/03/2015 - Navi della Marina Militare italiana sono salpate giovedì sera dai porti di La Spezia e Taranto verso la Libia, per effettuare un'operazione di "addestramento" nelle acque internazionali ai margini delle acque territoriali di Tripoli.

La notizia, anticipata da La Stampa, è stata confermata dai vertici militari, che parlano però solo di un'esercitazione. Fatto sta che la nave San Giorgio, accompagnata dal cacciatorpediniere Duilio e dalla fregata Bergamini, è carica di incursori del Comsubin e del battaglione "San Marco". Pronti ad intervenire in caso di necessità. Di fatto un posizionamento strategico per difendere gli interessi italiani nel paese africano, qualora dovesse precipitare la crisi libica. In particolare il gasdotto dell'Eni Greestream, che dal terminal di Mellitah arriva a Gela, in Sicilia.






Questo è un articolo pubblicato il 01-03-2015 alle 18:27 sul giornale del 02 marzo 2015 - 2169 letture

In questo articolo si parla di attualità, libia, marina militare, marco vitaloni, articolo, nave San Giorgio, incursori di marina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/af68





logoEV