Strage di migranti: Ue, 'Cooperare con le dittature'

Immigrati 1' di lettura 04/03/2015 - Dieci migranti sono morti nel naufragio del gommone su cui viaggiavano nel Canale di Sicilia e altre 941 persone sono state salvate dalla Guardia Costiera, in sette diverse operazioni avvenute nelle ultime 24 ore.

La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta per naufragio e omicidio plurimo colposi. Tra i migranti persone provenienti da Siria, Palestina, Tunisia, Libia e Paesi dell'Africa subsahariana, tra cui una donna incinta per la quale è stato necessario il trasferimento urgente con una motovedetta della Guardia Costiera di Lampedusa.

Dopo l’ennesima tragedia del mare il commissario Ue agli Affari interni e alle Migrazioni, Dimitris Avramopoulos ha sostenuto la necessità di cooperare con le dittature, non per legittimarle, ma per combattere il traffico di esseri umani.






Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2015 alle 18:32 sul giornale del 05 marzo 2015 - 2266 letture

In questo articolo si parla di cronaca, immigrati, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aggg





logoEV