Francia: fermato ex ministro, soldi da Gheddafi per l'elezione di Sarkozy

Claude Gueant 1' di lettura 06/03/2015 - L'ex ministro francese dell'Interno, Claude Guéant, è stato posto in stato di ferm

Guéant, strettissimo consigliere di Nicolas Sarkozy, è stato interrogato dalle forze dell’ordine nell’ambito dell’inchiesta sui presunti finanziamenti illegali dell'ex dittatore libico Muammar Gheddafi alla campagna elettorale del 2007 che portò Sarkozy all'Eliseo. Secondo il quotidiano Le Monde, l'ex ministro deve rispondere di oltre 500mila euro versati nel suo conto nel marzo 2008.

Guéant aveva sempre giustificato la somma con la vendita di due quadri del pittore fiammingo Andries van Eertvelt a un avvocato malese. Gli inquirenti sospettano però che l’avvocato sia un prestanome e che la vendita delle opere d'arte celi in realtà lo spostamento di fondi sospetti. Lo scorso luglio era stato fermato anche l'ex presidente Sarkozy, per una presunta fuga di notizie nell'ambito della stessa inchiesta.






Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2015 alle 17:52 sul giornale del 07 marzo 2015 - 2296 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francia, libia, Muammar Gheddafi, Nicolas Sarkozy, marco vitaloni, articolo, Claude Gueant

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agmr





logoEV