Camorra: blitz contro i Casalesi, 42 arresti

Carabinieri 1' di lettura 10/03/2015 - Maxi operazione anticamorra contro il clan dei Casalesi: sono 42 le persone arrestate al termine di un’indagine condotta dai carabinieri del nucleo operativo di Casal di Principe.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite alle prime ore di martedì con un blitz che ha coinvolto oltre duecento militari. Interessate le province di Caserta, Napoli, Avellino, Benevento, Terni, L’Aquila, Lecce, Cosenza, Cuneo, Prato, Frosinone, Trapani e Taranto. Tra gli arrestati figurano anche Carmine e Nicola Schiavone, figli del boss Francesco Schiavone detto "Sandokan". Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, detenzione illegale di armi e ricettazione.

L’operazione, denominata “Spartacus Reset”, ha permesso di appurare come il clan dei Casalesi, nonostante le centinaia di arresti degli ultimi anni, non si fosse indebolito. Ma stava invece mutando, riorganizzandosi, sopratutto militarmente. Gli investigatori della Dda di Napoli, attraverso il sequestro dei libri contabili dell'organizzazione, hanno ricostruito il volume d'affari della fazione Schiavone, Zagaria e Iovine. Oltre 200mila euro, tutti proventi derivanti dalle estorsioni, che servivano per gli stipendi mensili degli affiliati al clan: ai detenuti spettavano intorno ai 2000 euro mensili, mentre quelli a piede libero prendevano una percentuale delle estorsioni.






Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2015 alle 17:58 sul giornale del 11 marzo 2015 - 1635 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, carabinieri, camorra, clan dei casalesi, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agyb





logoEV