Irlanda: droghe legali per tre giorni a causa di un disguido legislativo

droga generico 1' di lettura 11/03/2015 - Imbarazzo in Irlanda dove per un disguido legislativo, da martedì sono stati resi legali oltre 120 tipi di droghe.

La Corte d’Appello si è infatti pronunciata sul ricorso di un cittadino giudicando le attuali leggi sulle sostanze stupefacenti incostituzionali. La norma in questione è la Misuse of Drugs Act del 1977. La sentenza della corte è legata al fatto che nel corso degli anni, dal 1977 ad oggi, sono state aggiunte sostanze all’elenco di quelle proibite senza la preventiva consultazione del Parlamento.

È quindi diventato lecito il possesso di ecstasy, benzodiazepine e di nuove sostanze psicoattive. Le autorità sono quindi corse ai ripari: il Governo ha presentato alla Camera una normativa d’emergenza che deve però essere sottoposta anche al Senato e al capo dello Stato, Michael D Higgins. Dovranno poi passare 24 ore prima della promulgazione della nuova legge che non entrerà in vigore prima della mezzanotte di giovedì. Il ministro della Salute ha sottolineato i gravi rischi per la salute legati al consumo di queste droghe, di cui in ogni caso la vendita, l’importazione e l’esportazione restano illegali.






Questo è un articolo pubblicato il 11-03-2015 alle 15:01 sul giornale del 12 marzo 2015 - 1374 letture

In questo articolo si parla di attualità, droga, redazione, irlanda, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agAG





logoEV