Campania: vendevano farmaci rubati, 8 arresti

farmaci 1' di lettura 17/03/2015 - I componenti di un gruppo criminale dedito alla commercializzazione di farmaci ormai inutilizzabili e pericolosi sono stati arrestati dai militari del Gruppo di Fiumicino e del Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli.

Le otto persone sono tutte di origine campana. Il gruppo che operava nelle province di Napoli, Caserta e Salerno e nel nord-ovest dell'Italia, era specializzato nella ricettazione di farmaci rubati su tutto il territorio nazionale, spesso destinati agli ospedali, che venivano poi commercializzati attraverso i circuiti ufficiali di vendita.

Sequestrati dalla Guardia di Finanza tra Napoli, Caserta e Salerno 53mila confezioni di medicinali sistemate in vari depositi. Tra i farmaci rinvenuti, anche prodotti di rilevante valore destinati al trattamento terapeutico di patologie oncologiche e neurodegenerative e che richiedono particolari modalità di conservazione, tra cui il mantenimento a temperatura controllata, prescrizioni ovviamente non osservate dai componenti dell’organizzazione. Gli arrestati dovranno ora rispondere dei reati di associazione a delinquere, ricettazione e detenzione di sostanze stupefacenti.






Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2015 alle 17:22 sul giornale del 18 marzo 2015 - 3780 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, farmaci, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agSx





logoEV