Calcio: il Parma è fallito

Parma 1' di lettura 19/03/2015 - Il Parma Football Club è stato dichiarato fallito dal Tribunale di Parma.

Il collegio dei giudici, accogliendo la richiesta avanza dalla Procura e dai creditori, ha disposto l'avvio dell'esercizio provvisorio e affidato la società a due curatori fallimentari. L'incarico affidato ai due curatori è quello di gestire il club, accertare l'entità dei debiti, liquidare le proprietà della società e ricercare potenziali acquirenti, oltre a verificare se vi siano le condizioni per permettere alla squadra di concludere il campionato in corso. A tal fine nei giorni scorsi la Lega di Serie A aveva stanziato un prestito di 5 milioni di euro per permettere ai ducali di giocare le ultime partite di campionato.

I due curatori nominati dal Tribunale di Parma sono Angelo Anedda, presidente dell’ordine dei commercialisti di Parma, e Alberto Guiotto, commercialista già curatore per la Parmalat. Il Parma Fc, che non paga lo stipendio a giocatori e dipendenti da novembre, ha accumulato negli ultimi anni ingenti debiti: nella sentenza del Tribunale si parla 218 milioni di euro, con un debito sportivo pari a 74 milioni di euro. Una somma importante, che condannerà quasi sicuramente la squadra a ripartire dalla serie D.






Questo è un articolo pubblicato il 19-03-2015 alle 20:59 sul giornale del 20 marzo 2015 - 1830 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, serie A, fallimento, marco vitaloni, articolo e piace a michele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agZr





logoEV