Nigerai: Boko Haram ha rapito 500 donne e bambini

Boko Haram 1' di lettura 25/03/2015 - Gli estremisti islamici di Boko Haram hanno rapito circa 500 persone tra donne e bambini a Damasak, città nel nord-est della Nigeria.

La città era finita sotto il controllo di Boko Haram diversi mesi fa, ma è stata liberata nei giorni scorsi dagli eserciti di Nigeria, Ciad e Niger. Quando i militari sono entrati a Damasak hanno trovato sotto un ponte i cadaveri di circa 70 persone, vittime probabilmente di una esecuzione di massa. Diversi testimoni hanno poi riferito alle agenzie di stampa che i miliziani jihadisti in ritirata hanno costretto centinaia di donne e bambini a radunarsi nella moschea, prima di portarli fuori dalla città.

Dall'inizio di febbraio le forze armate combinate di Ciad e Niger stanno, con un certo successo, portanto avanti un'offensiva per sottrarre il nord-est della Nigeria dal controllo di Boko Haram. Il governo nigeriano ha intanto deciso di chiudere le frontiere per alcuni giorni, per permettere il "pacifico svolgimento" delle elezioni presidenziali, che si terranno sabato 28 marzo, dopo essere state rinviate lo scorso febbraio proprio per ragioni di sicurezza.






Questo è un articolo pubblicato il 25-03-2015 alle 20:15 sul giornale del 26 marzo 2015 - 1380 letture

In questo articolo si parla di attualità, nigeria, marco vitaloni, boko haram, articolo, sequestro di massa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahfu





logoEV