Francia: disastro Germanwings, per la procura ''un atto volontario del copilota''

aereo germanwings 2' di lettura 26/03/2015 - Sarebbe stato il copilota a far precipitare volontariamente il volo 9525 Germanwings, schiantatosi nelle Alpi francesi martedì mattina.

Lo ha detto Brice Robin, il procuratore di Marsiglia che si sta occupando del disastro aereo. Secondo quanto ricostruito dalla magistratura sulla base delle informazioni ricavate dalla scatola nera ritrovata tra i rottami dell'aereo, il copilota era rimasto solo nella cabina di pilotaggio. Il comandante si era assentanto momentaneamente, probabilmente per andare al bagno. In quei momenti il copilota ha impostato i comandi per avviare la discesa del velivolo. L'uomo si chiamava Andreas Lubitz, aveva 28 anni ed era originario di Montabaur, città della Renania-Palatinato in Germania. Aveva iniziato a volare con Germanwings nel 2013 dopo un periodo di addestramento con Lufthansa.

Nessun malore, Lubitz era vivo e vigile fino al momento dell'impatto. Nei file audio della scatola nera, hanno spiegato i magistrati francesi, si sente chiaramente il respiro dell'uomo, fino agli ultimi istanti. Dopo l'inizio della discesa, il copilota non ha mai comunicato con nessuno, nè con il comandante che tentava di rientrare nella cabina di pilotaggio, nè con il controllo di terra, che si era messo in contatto con l'airbus per avere spiegazioni sulla discesa anomala. Nella registrazione si sentono anche diversi colpi contro la porta della cabina, probabilmente del comandante che tentava di entrare e riprendere i comandi. I passeggeri si sarebbero resi conto di quanto accadeva solo pochi istanti prima dell'impatto, ha detto il procuratore. Nell'audio si sentono le urla dei passeggeri solo poco prima dello schianto.

Secondo la Procura di Marsiglia alla base del disastro c'è quindi un atto volontario del copilota. Ma molti altri elementi restano da chiarire. Non si sa ad esempio se sia stato un atto premeditato o un gesto d'impulso. Ma sopratutto resta da chiarire le motivazioni che hanno spinto Lubitz a far precipitare l'aereo. Al momento non ci sono elementi che facciano ipotizzare il terrorismo, ha spiegato il procuratore.






Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2015 alle 15:09 sul giornale del 27 marzo 2015 - 1705 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francia, incidente aereo, marco vitaloni, articolo, disastro germanwings

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahg7





logoEV