Terrorismo, la Lega Araba crea forza militare congiunta

Terrorismo islamico, foto di repertorio 1' di lettura 29/03/2015 - I capi di stato e di governo dei 22 paesi membri della Lega Araba hanno deciso di creare una forza militare congiunta per combattere il terrorismo islamico, e più in generale per far fronte al meglio alle minacce alla sicurezza della regione.

Lo ha annunciato il presidente egiziano Abdel Fatah al-Sisi, promotore della risoluzione, durante il vertice in corso a Sharm al-Sheikh. L'accordo prevede la costituzione di un contingente militare in grado di intervenire rapidamente in caso di minacce alla sicurezza di uno dei paesi membri. Entro un mese una commissione composta dai vertici militari dei vari paesi dovrà delineare nel dettaglio composizione, modalità di funzionamento e obiettivi della forza. Nelle intenzioni del governo egiziano il contingente dovrebbe essere composto da circa quarantamila soldati volontari.

La decisione è arrivata domenica, nel quarto giorno dell’offensiva militare guidata dall’Arabia Saudita contro i ribelli sciiti houthi nello Yemen. Offensiva che starebbe iniziando a produrre i primi successi: secondo quanto reso noto dai vertici militari di Riad, le forze saudite hanno preso il controllo di diverse basi aeree precedentemente in mano dei ribelli.






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2015 alle 17:04 sul giornale del 30 marzo 2015 - 1494 letture

In questo articolo si parla di attualità, marco vitaloni, articolo, terrorismo islamico, lega araba

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahoK





logoEV