SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Alessandria: ex poliziotto uccide due donne e si toglie la vita

1' di lettura
1587

polizia

Un ex poliziotto di 60 anni, Giancarlo Bossola, ha ucciso la compagna cubana, si è poi dato alla fuga, ha ucciso un'altra donna e si è infine tolto la vita.

E' stato proprio l'uomo a chiamare il 113, denunciando il primo omicidio: "ho ucciso una donna, il cadavere è nel mio appartamento". Agli ex colleghi ha poi minacciato che avrebbe continuato ad uccidere, per poi togliersi la vita. La Questura di Genova ha subito fatto scattare le indagini. Nell'appartamento dell'uomo ad Alessandria, in via Pascoli, gli agenti hanno effettivamente trovato il corpo senza vitadi una donna di origini cubane, 52 anni, completamente nudo, riverso sul letto. Era morta da almeno due giorni. Nessun segno evidente di violenza sul corpo, forse è morta asfissiata o strangolata.

Nel frattempo l'uomo, con un'auto noleggiata, si è diretto in Liguria, forse per fuggire in Francia. L'auto è stata ritrovata, completamente carbonizzata, in una piazzola di sosta sull'autostrada Genova-Ventimiglia, tra Orco Feglino e Finale. A bordo del veicolo il cadavere dell'ex poliziotto e di una seconda donna, una 47enne di Alessandria, badante dell'anziana madre dell'uomo. Sarebbe stato Bossola a darsi fuoco. Resta da capire se la donna sia morta nel rogo con lui o se sia stata uccisa prima. Ancora ignote le motivazioni dell'omicida. In casa del'uomo sono state ritrovate alcune lettere, ora al vaglio degli investigatori.



polizia

Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2015 alle 19:14 sul giornale del 16 aprile 2015 - 1587 letture