SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Egitto: Morsi condannato a 20 anni di carcere

1' di lettura
1397

Mohamed Morsi

L'ex presidente egiziano Mohamed Morsi, deposto da un colpo di stato militare nel 2013, è stato condannato a 20 anni di carcere per la violenta repressione della manifestazione del 5 dicembre 2012, in cui morirono dieci persone.

Morsi è stato giudicato da un tribunale del Cairo colpevole di incitamento all’uso della forza e alla violenza nei confronti dei manifestanti. L'ex presidente rischiava la condanna alla pena di morte, ma è stato prosciolto per il reato di istigazione all'omicidio. Assieme a Morsi sono stati condannati a pene simili altri 14 dirigenti dei Fratelli Musulmani.

I fatti per cui è stato condannato Morsi, primo presidente eletto dopo la fine del regime di Mubarak, risalgono al 5 dicembre 2012, quando gli oppositori del suo governo organizzarono una manifestazione davanti al palazzo presidenziale al Cairo. Dopo il rifiuto a intervenire di polizia e esercito, i manifestanti vennero aggrediti dai militanti dei Fratelli Musulmani. Negli scontri persero la vita dieci persone.



Mohamed Morsi

Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2015 alle 20:33 sul giornale del 22 aprile 2015 - 1397 letture